Comunicato

Uso improprio autovetture di servizio – la Uil Polizia scrive al Questore di Roma

richiesta-emanazione-di-disposizioni

Attuazione DPCM 11.12.2014  in piena vigenza dal 1.1.2016 | Prevenzione abusi – Richiesta emanazione di disposizioni specifiche

 

Signor Questore,

Facendo seguito ad una precedente nota di questa O.S. sul punto, datata 17.2.2016,  ribadiamo  come dal 1 Gennaio 2016 sono pienamente vigenti le disposizioni di cui al DPCM indicato in oggetto.

Tali disposizioni pongono precisi limiti all’utilizzo delle autovetture di servizio che debbono essere utilizzate solo per spostamenti motivati da concrete ed imprescindibili esigenze legate al servizio svolto anche per Dirigenti, Vice Dirigenti, Funzionari, Prefetti senza incarichi ecc.. Tali esigenze a norma dell’art. 3 del citato DPCM “non comprendono lo spostamento tra abitazione e luogo di lavoro”.

La commissione della citata condotta, che, come ribadito dal Consiglio dei Ministri nel decreto in parola, integra la sussistenza di gravi violazioni di legge ivi compresa la fattispecie dell’abuso di ufficio,   stante  l’evidente e ingiusto vantaggio patrimoniale che ne deriverebbe per  l’autore. Riteniamo imprescindibile assicurare la piena conoscenza al personale delle attuali disposizioni in materia al fine prevenire abusi e per garantire il corretto utilizzo dei mezzi e degli uomini della Polizia di Stato esclusivamente per la proprie finalità istituzionali.

La violazione delle attuali disposizioni normative, potrebbe esporre peraltro gli operatori al rischio  di violare la legge per il solo fatto di aver eseguito disposizioni di servizio inopinatamente impartite (nel caso dei colleghi impiegati in qualità autisti), in difetto di una ampia conoscenza da parte di tutto il personale delle disposizioni normative sul punto.

Stante quanto sopra,  Le chiediamo di emanare precise disposizione sul punto non potendosi escludere la commissione di condotte di uso improprio delle autovetture di servizio della Polizia di Stato da parte di Dirigenti e Funzionari della Questura di Roma,  l’emanazione di puntuali disposizioni sul punto garantirebbe anche e soprattutto  una migliore razionalizzazione delle risorse umane e dei mezzi alla luce delle endemiche carenze di organico e di autovetture in considerazione della esigenze connesse al servizio per garantire la sicurezza dei cittadini, patrimonio di tutti.   

Roma, 26 maggio 2017

IL SEGRETARIO GENERALE

Antonio Costa

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

To Top