59778259_2669081776485233_5807366297582829568_n
Attività Sindacali

UFFICIO UNICO TRATTAZIONE FERMATI MODULI OPERATIVI DEDICATI FINALMENTE INIZIATIVE CONCRETE PER LA SICUREZZA DEI CITTADINI

UFFICIO UNICO TRATTAZIONE FERMATI

MODULI OPERATIVI DEDICATI

FINALMENTE INIZIATIVE CONCRETE PER LA SICUREZZA DEI CITTADINI

 

La domanda di sicurezza del territorio della Capitale è oggi elevatissima. La presenza della Polizia di Stato e delle FF.OO. in genere soprattutto nelle nostre periferie, è vitale non si può più prescindere dal realizzare un dispositivo per il controllo del territorio e del pronto intervento moderno, efficace ed efficiente basato su criteri scientifici partendo da una attenta analisi delle ciriticità e dal feed back dei cittadini.

L’approccio al settore del controllo del territorio dell’attuale squadra di vertice della Questura ci piace davvero.

Da anni la Uil Polizia ha eleborato delle proposte di ristrutturazione organica del sistema del controllo del territorio a Roma e oggi finalmente esse sono state integralmente recepite dai vertici della Questura che hanno dato corpo ad interventi che i poliziotti ed i cittadini romani auspicavano dopo anni di sostanziale immobilismo sul tema.

PATTUGLIAMENTO E PRONTO INTERVENTO: DUE ATTIVITA’ DA DIVERSIFICARE

Grazie ai Moduli Operativi Dedicati, che in questi giorni si stanno sperimentando con esiti positivi che vanno addirittura oltre le più rosee aspettative, il pattugliamento del territorio verrà strutturato e modulato sulla base delle criticità segnalate dai cittadini e dopo una attenta analisi dei reati e dei comportamenti antisociali delle varie zone della città. Si passa dal concetto di mera presenza delle unità operative ad un dispositivo di pattugliamento con precisi obbiettivi e strategie in grado di depotenziare la criminalità diffusa attraverso un concetto di prevenzione specifica. Verranno per quanto possibile diversificate le unità operative che in prevalenza svolgeranno questa attività da altre che invece saranno impiegate per il pronto intervento ed il soccorso pubblico.

TRATTAZIONE DEI FERMATI E RICEZIONE DELLE DENUNCE: FINALMENTE UNA DIVERSIFICAZIONE CONCETTUALE DI DUE ATTIVITA’ PROFONDAMENTE DIVERSE

Da anni la Uil Polizia in ogni sede ha ripetuto come un mantra quanto queste attività siano diverse e di come sia necessario strutturare dispositivi specifici e differenziati.

L’Ufficio Unico di trattazione dei fermati nelle ore serali e notturne (Prevenzione 90), parte da questo assunto concettuale e – finalmente – differenzia queste attività.

Finalmente i colleghi delle volanti ed autoradio avranno un valido ed efficace supporto potendo gestire i fermati presso l’Ufficio Unico istituito presso il plesso di via Patini.

Gli equipaggi potranno trovare un valido ed efficace supporto evitando una peregrinazione per la città per trovare un commissariato aperto, per effettuare il fotosegnalamento e le incombenze di rito presso l’ufficio immigrazione.

Finalmente i fermati potranno stazionare in un luogo idoneo e salubre senza dover essere vigilati per tutta la notte magari dagli stessi operatori che hanno proceduto al loro fermo, arresto o accompagnamento.

Finalmente arresti e denunce potranno essere oggetto di trattazione con il valido supporto di una efficace dispositivo e di Ufficiali di P.G. addetti in via esclusiva, liberando gli operatori di volante o delle autoradio da incombenze di vario genere consentandogli in tempi brevi di riprendere il loro servizio sul territorio.

Finalmente gli UEPI dei commissariati aperti h.24 non saranno più una sorta di girone infernale in cui un solo UPG debba ricevere denunce, gestire pluralità di eventi, fermi, arresti, accompagnamenti, incombenze investigative urgenti con il rischio di approssimazioni, omissioni e svolgendo una attività altamente usurante per chiunque.

UN PLAUSO AGLI ATTUALI VERTICI DELLA QUESTURA

La Uil Polizia non è mai stata “tenera” e non ha mai lesinato critiche e rivendicazioni soprattutto quando si parla delle condizioni di lavoro dei colleghi e della sicurezza dei cittadini.

Oggi vogliamo invece riconoscere pubblicamente il coraggio di intraprendere iniziative concrete – che la Uil Polizia chiedeva a gran voce da anni – con serietà ed impegno.

Plaudiamo al nuovo approccio al controllo del territorio del Questore di Roma Dr. Carmine Esposito, al lavoro incessante del Dr. Massimo Improta Dirigente dell’UPG per raggiungere questi importanti obbiettivi, all’impegno della Dr.ssa Matarazzo, Vicario della Questura di Roma, ed al prezioso lavoro del Dr. Angeloni.

Siamo certi che il riconoscimento che oggi vogliamo tributare a questa iniziativa interpretando i sentimenti dei colleghi che rappresentiamo, presto sarà seguito dall’apprezzamento dei cittadini romani che potranno tangibilmente percepire sempre di più l’impegno della Questura di Roma per la sicurezza dei nostri territori.

Roma, 10 maggio 2019

Antonio Costa

UFFICIO UNICO TRATTAZIONE FERMATI MODULI OPERATIVI DEDICATI FINALMENTE INIZIATIVE CONCRETE PER LA SICUREZZA DEI CITTADINI
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

To Top