uepi-polizia
Lettere

Riorganizzazione Uffici UEPI – Lettera di Antonio Costa

Riorganizzazione Uffici UEPI – Lettera di Antonio Costa

 

Riunione convocata per il 4 Ottobre p.v. alle ore 09.30.

QUESTURA – UFFICIO RELAZIONI CON LE OO.SS.

                  S E D E

Come abbiamo avuto modo di esplicitare nell’incontro dello scorso 30 settembre, riteniamo che il provvedimento in oggetto incida in modo sostanziale sull’articolazione degli orari di servizio attualmente adottata per la Questura di Roma e formalizzata in apposito esame congiunto.

In molti degli uffici destinatari del provvedimento, da cui verranno tratti gli operatori, indifferenziando peraltro ispettori e sovrintendenti,  da destinare agli uffici EPI con turnazione articolata sulle 24 ore,  non è attualmente prevista i la turnazione h.24 o, in altri, è contemplata per limitati e specifici settori.

Vieppiù la formulazione del provvedimento che si afferma adottato nelle more dello sviluppo di una più ampia progettualità, non sembra conferire un carattere di obiettiva temporaneità delle iniziative adottate nella circolare in parola, basti pensare che da oltre 9 è in corso un confronto tra Codesta Questura e le OO.SS. per una riorganizzazione organica e strutturale del dispositivo di Pronto Intervento nella Capitale le cui attuali criticità sono state oggetto di  continue segnalazioni e proposte da parte nostra ed invero di tutte le Sigle Sindacali della Polizia di Stato senza alcun esito.

Una lettura di natura sostanzialistica del provvedimento non può non far concludere, a nostro avviso,  che esso sia di fatto modificativo dell’articolazione degli orari di servizio attualmente in essere per i lavoratori della Polizia di Stato della Questura di Roma.

Per tali motivi, abbiamo rivolto, nella riunione di cui sopra, evidentemente senza esito,  l’invito ad adottare le modalità ex art. 25 D.P.R. 164/2002 nell’adozione del provvedimento in parola conferendo un carattere di condivisione formale e sostanziale  alla materia trattata con i rappresentanti dei lavoratori della Polizia di Stato di un provvedimento che incide fortemente sulla loro vita lavorativa oltre che sulla efficienza del servizio reso ai cittadini.

Leggiamo inoltre una recente comunicazione  (qualificata come bozza) dell’organico degli ufficiali di P.G. da cui si evince la propedeuticità della riunione di domani alla introduzione della turnazione h. 24 presso l’ufficio EPI di due Commissariati attualmente aperti h.12, Romanina e Fidene,  senza neppure questa volta adottare il corretto procedimento ex art. 25 D.P.R. 164/2002.

Facendoci interpreti delle fortissime perplessità dei poliziotti romani sulle iniziative adottate, a testimonianza del disagio che esse provocheranno  e delle forti criticità connesse all’attuale assetto organizzativo del settore su cui si interviene ancora una volta in maniera emergenziale senza affrontare le problematiche esistenti, e da noi reiteratamente segnalate,  ma anzi, secondo noi, ulteriormente acutizzandole, invitiamo nuovamente a ricondurre l’incontro programmato per il prossimo 4 Ottobre alla modalità suggerita dalla normativa vigente e da uno spirito di reciproco rispetto dei ruoli tra Amministrazione e rappresentanti dei lavoratori della Polizia di Stato ovvero l’esame congiunto.

Riteniamo inoltre e soprattutto l’odierna veste informale della riunione volta, per quanto consti, ad una mera “presa visione” delle iniziative adottate, oltremodo  inopportuna e  secondo noi svilente per il ruolo e la dignità della rappresentanza sindacale.

Ove finalmente si ritenga di voler concretamente dar corso alla declinata “progettualità” e ad un confronto costruttivo nel rispetto reciproco dei ruoli finalizzato ad una riorganizzazione organica e strutturale del settore, secondo noi improcrastinabile, in grado di realizzare un dispositivo di gestione delle emergenze e del pronto intervento moderno, efficiente al pari delle altre città metropolitane italiane ed europee,  assicureremo massima disponibilità ed impegno come abbiamo sempre fatto.

Riteniamo doveroso inoltre invitare formalmente Codesta Amministrazione a ripristinare subito negli uffici EPI dei Commissariati articolati su quadrante 8 – 20  gli orari previsti dagli art.  9 ANQ essendo lungamente decorso il termine temporale fissato nel corso delle procedure ex art. 7 Comma 6 con la quale è stato adottato un orario in deroga (per intenderci 3 pomeriggi settimanali).

Ci dogliamo di preannunciare che in difetto daremo corso a tutte le iniziative ritenute opportune.

L’occasione è gradita per porgere distinti saluti.

Roma, 3 Ottobre 2017

                                                       

FED. UIL POLIZIA

Segreteria Provinciale Roma

Antonio Costa

Riorganizzazione Uffici UEPI – Lettera di Antonio Costa
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

To Top