rapina-guidonia
Comunicato

La posizione della UIL Polizia in merito alla Rapina di Guidonia

La posizione della UIL Polizia in merito alla Rapina di Guidonia

 

Quanto accaduto ieri a Guidonia, a seguito di una rapina perpetrata ai danni di un commerciante, e nella quale un rapinatore è rimasto ucciso ed un altro è gravemente ferito, merita qualche commento soprattutto per gli sproloqui sentiti e scritti sui media nazionali e locali.

Premetto che in un Paese come il nostro nel quale la sicurezza non è certo ai massimi livelli, e nel quale i poliziotti sono pochi e gestiti malissimo, non si può aggiungere demagogia e confusione soprattutto dai politici o dai rappresentanti dei poliziotti, senza rischiare cocktail esplosivi.

Intanto credo sia assolutamente prioritario apprezzare con infinita stima il poliziotto che è intervenuto, da solo, con il rischio concreto di rimanere ucciso (la rapina era in atto) per una questione di senso del dovere e per quella consapevolezza peculiare che ci “costringe” a correre in aiuto di chi è in difficoltà.

Credo anche necessario precisare al comune cittadino, che il poliziotto è sempre in servizio ed ha l’obbligo di intervenire quando è presente ad un fatto che costituisce reato, così come nel caso di Guidonia, e quel libero dal servizio sbandierato su tutti gli articoli dei giornali, più che un apprezzamento, appare un rimprovero.

La stessa Amministrazione dimostra imbarazzo dall’iniziativa, perché forse la notizia della “sola rapina” sarebbe passata inosservata così come i tanti altri atti criminosi che si consumano a Roma e provincia.

La questione che le armi fossero fedeli riproduzioni di quelle vere, per concludere, non costituisce di per sé, così come ventilato da qualche giornalista, un limite precostituito e certo di impedimento legittimo all’uso dell’arma in dotazione al poliziotto, il quale, però, altrettanto pacificamente, ha degli obblighi da osservare prima di aprire il fuoco.

Ben venga, pertanto, l’accertamento del Magistrato per la ricostruzione dei fatti che costituisce, in uno STATO DI DIRITTO, garanzia per il cittadino, per il poliziotto e per i criminali, perchè rispetto della legge non si traduce né in impunità, né in abuso.

L’Italia ha bisogno di certezze e fra queste deve esserci la fiducia nella Polizia e nelle Forze dell’Ordine in genere. Diffido profondamente di quanti pretendono di mettere “anche” i poliziotti al di sopra della legge, perché costoro non difendono gli interessi né dei poliziotti, né dei cittadini, ma mirano a caos e incontrollate derive autoritarie. Vogliamo semmai regole d’ingaggio precise e conosciute, unico metodo per impedire strumentalizzazioni ed elevare la professionalità.

Molte altre sono le riflessioni necessarie e conseguenti. La presenza delle Autoradio sul territorio è assolutamente deficitaria, non esiste coordinamento con le altre Forze dell’Ordine, non sono previsti protocolli di intervento per nessuna attività di polizia. Il Dipartimento della P.S. ed il Ministro dell’Interno hanno la responsabilità diretta di questa situazione, ed ogni giorno, per occasioni ben più facilmente gestibili (piazza S. Carlo di Torino docet) si verificano fatti di eclatante pessima gestione.

Una cosa è certa, fra qualche ora avremo un eroe in più, mortificato e strumentalizzato da interessi di parte che non hanno nulla a che fare con giustizia e legalità, o un molesto responsabile di un grave comportamento che pagherà in prima persona per le carenze di una Sicurezza improvvisata e disorganizzata, gestita con vecchie logiche clientelari e sempre più lontana da quella riforma che nel 1981 doveva rappresentare un cambiamento moderno e concreto.

In ogni caso sarà un ulteriore colpo alla credibilità delle Istituzioni ed alla disponibilità professionale dei poliziotti, sempre più capro espiatorio di politici, Capi della Polizia e Questori.

E i cittadini….????

Roma, 13/06/2017

La posizione della UIL Polizia in merito alla Rapina di Guidonia
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

To Top