37d25534adac3e46796f5b3c8a5e177a
Attività Sindacali

IL SISTEMA POLI E’ FALLITO

IL SISTEMA POLI E’ FALLITO

 

Dopo più di quattro anni dalla istituzione dei Commissariati “ Polo“ , bisogna avere il coraggio di affermare che il paventato sistema di gestione delle criticità soprattutto nel quadrante temporale serale / notturno è FALLITO.

Bisogna coerentemente prendere atto che i fantomatici 10 commissariati deputati a gestire le criticità e tutte quelle situazioni inerenti l’attività di pronto intervento dalle ore 20,00 alle ore 8,00, non sono tanti quanti idealmente individuati ma sono stati, da sempre, ridotti a 4/5, per arrivare in situazioni critiche in cui la gestione di una città di cinque milioni di abitanti ricade su 1/2 uffici; gli unici “virtuosi”(?!) che riescono a tutt’oggi a mantenere aperti i loro uffici E.P.I. per 360 giorni l’anno !

Inutile credere all’illusione di un’imminente riorganizzazione del ruolo sovrintendenti o ad una prossima assegnazione o ripartizione degli u.p.g. , questa è pura fantasia !

Negli ultimi 10 anni, abbiamo assistito ad un costante esodo del personale di questo ruolo dagli uffici periferici alle divisioni della Questura o, addirittura, ad uffici ministeriali mentre  il vuoto organico e l’emergenza presso i Commissariati diveniva sempre meno gestibile.

Inutile auspicarsi nuove future assegnazioni in numero copioso; siamo tutti consapevoli che su 100 nuovi sovrintendenti o ispettori formati, l’80% ritorna alle divisioni di provenienza mentre il restante esiguo numero cerca in tutti i modi di mettersi in salvo da quello che ormai è agli occhi di tutti il servizio più disagiato della Questura.

E’ opinione di questa O.S. che, allo stato dei numeri odierni e di quelli a venire , tale emergenza dovrà essere affrontata con assoluta celerità e urgenza.

Inutile sensibilizzare, richiamare, trovare soluzioni temporanee…

Bisogna avere il coraggio di istituire un Ufficio unico ed individuare un luogo idoneo che sia deputato alla trattazione di persone denunciate o arrestate soprattutto nella fascia oraria 20.00/08.00 come tra l’altro avviene in tante altre realtà nazionali.

Allo stato attuale come più volte segnalato da questa O.S. una soluzione potrebbe essere quella di affidare alla Divisione U.P.G.S.P. la gestione delle criticità e la trattazione dei primi atti .

 

Inutile descriverne le peculiarità nel dettaglio ma appare ovvio come gli ispettori e i sovrintendenti già in forza e già inquadrati nei turni H 24 all’ U.P.G.S.P. siano in numero tale e con capacità adeguate a trattare la mole dell’intera attività operativa della città.

A parere di questa O. S. un luogo idoneo per una immediata istituzione di detto Ufficio potrebbe essere, con eventuali minimi accorgimenti e modifiche strutturali , individuabile nella struttura di via Teofilo Patini, struttura ove qualsiasi unità operativa deve comunque

recarsi per i foto segnalamenti .

Inutile menzionare le già fallimentari “aggregazioni quindicinali” o altre pseudo soluzioni temporanee, bisogna avere la lucidità, la freddezza ed il coraggio di rompere gli schemi e vincere la resistenza di alcune menti chiuse e di conseguenza affidare la gestione dell’attività di controllo del territorio e le incombenze che ne derivano ad una Divisione che da sempre è il fiore all’occhiello della Polizia di Stato e soprattutto risolvere una criticità ormai cronicizzata.

Questa O. S. si farà portavoce di tale proposta nelle sedi opportune e naturalmente vigilerà presso gli Uffici sede degli attuali Poli per accertare e segnalare le criticità che si ribadisce ormai giunte a livelli di assoluta emergenza.

Con l’occasione si chiede ai vertici della Questura un urgente incontro vertente sulle tematiche rappresentate.

 

 

Il Segretario Generale Provinciale Antonio Costa

Il comunicato: fallimento-poli

IL SISTEMA POLI E’ FALLITO

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

To Top