Comunicato

COMMISSARIATO TORPIGNATTARA “OGNI MALEDETTA DOMENICA…E FESTIVI VARI”

commissariato torpignattara

“A Torpignattara si lavora, e di brutto…” I numeri parlano di oltre 50 arresti ed oltre 100 denunce nell’ultima rilevazione statistica, oltre a quasi settemila persone controllate.
Il territorio è tra i più degradati della Capitale. Un quartiere che ospita diversi campi nomadi oltre alla più grande comunità islamica di Roma e che per la sua connotazione ormai strutturalmente multietnica, è sotto la continua osservazione dei media nazionali.

Eppure tra mille difficoltà e sacrifici personali i colleghi di questo ufficio riescono a tirare la carretta anche con risultati di prima eccellenza, Operazioni di P.G. di rilievo, Riconoscimenti per il Progetto Scuola, contenimento dell’arretrato ed una sostanziale efficienza del servizio complessivo.
L’organico del Commissariato, soprattutto in relazione agli Ufficiali di P.G., è notevolmente sottodimensionato rispetto alle previsioni e nonostante non sia stato affatto incrementato rispetto ad altri uffici per le esigenze giubilari, il personale del Commissariato concorre eccome alle esigenze del Giubileo della Misericordia.

I continui ed indiscriminati prelievi per i servizi di O.P. sono ‘statisticamente’ troppo onerosi, sproporzionati e iniqui rispetto ai prelievi disposti per altri uffici con organici oggettivamente più consistenti.

Consideriamo particolarmente odiosa la prassi da parte della Questura di indirizzare note ‘minatorie’ per ‘estorcere’ al Commissariato risorse spesso poi sottoimpiegate e/o usate in modo inadeguato e pericoloso, anche in relazione ad equipaggiamento e addestramento del Personale.

Anche questo ufficio, in cui il UEPI è articolato su turnazione H. 12, patisce la inutilmente gravosa apertura domenicale sottraendo risorse ed usurando il personale che troppo spesso non può fruire del riposo festivo domenicale ex artt. 2019 Codice civile e 9 – DLGS 66/2003.

Abbiamo più volte, anche di recente, chiesto la chiusura domenicale di questi uffici la cui apertura è del tutto disfunzionale rispetto all’andamento dei vari settori dei commissariati a cui vengono sottratte risorse, tutto per tenere aperto un ufficio operativamente quasi insignificante la domenica e festivi, stante il numero di denunce e interventi in zona prossimo allo zero.

A fronte dell’asserita necessità informalmente espressa dalla Questura di garantire maggiori ‘riserve’ nella fascia pomeridiana è stato poi chiarito che allo stato per i c.d. servizi burocratici non è possibile programmare più di un turno 14/20 settimanale se non su base volontaria e che, in particolare, il personale del settore Polizia amministrativa e sociale dovrà essere impiegato congiuntamente il giovedì sul turno 14/20 al fine di garantire efficienza ed efficacia nei rapporti con il pubblico.
Ribadiamo quindi la illegittimità di prevedere due o più pomeriggi nella programmazione settimanale come troppo spesso abbiamo rilevato avviene.

 

LA SEGRETERIA PROVINCIALE

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

To Top